finito il tempo delle introduzioni e dei preludi!

Martedi 02/06/2020

Dalla seduta collettiva in russo con Volodia del 25.05.2020

… Prendiamo spunto da ciò che è stato rivelato dalla Terra che si spiega.

E ora tutto ciò va manifestato a livello pratico. Ed è un lavoro immenso… 

… Adesso cercate di sentirvi più liberi e incondizionati possibile, come se tutto ciò che finora vi teneva legati – vincoli, dottrine, vari denominatori comuni ecc. – ora non avesse più alcun potere su di voi… a questo punto la vostra forza, la vostra grandezza può scatenarsi in pieno. Grattiamo via tutti questi accumuli, tutta questa buccia, residui di varie dottrine, teorie, indicazioni, considerazioni, previsioni. Ovviamente, c’era lì dentro anche qualche granello di verità, altrimenti non esisterebbero neppure, ma non è il caso di usare ancora questa roba, anche perché sta diventando sempre più pesante, pesantissima, e quello che è pesante, non è naturale, non porta da nessuna parte. Non è possibile interagire con ciò che è pesante, perciò cercate di sganciarvi ulteriormente da queste cianfrusaglie. 

E che arrivi la leggerezza! 

Che vi porterà ancora più su (oggi abbiamo parecchie cose da fare, ma prima bisogna raggiungere lo stato della leggerezza). Ora pensate a qualcosa di bello, a qualcosa che vi faccia sentire tanta gioia, tenerezza, amorevolezza, che vi scaldi dentro (e, volendo, mettetevi un campioncino di questo stato in tasca, così da averlo sempre a portata di mano in caso di bisogno, per farvi riprendere i sensi, la naturalezza, per ricollegarvi alla Purezza, alla Potenza, alla Luce Principale). …Adesso potete usare questa vostra condizione bella, dello star bene totale ed incondizionato (che tra l’altro, è proprio data per definizione anche se spesso viene smarrita e/o convertita in piccole monetine di scambio) come un pass da sventolare in giro, come un mezzo che vi permette di avvicinarvi ulteriormente alla materia rinata, reincarnata, riavviata. Adesso la solleciteremo insieme, cercheremo di capire come funziona, che cosa vuole, che cosa offre ai “suoi” utenti… E poi sì, all’ordine del giorno c’è l’argomento degli integratori energetici… 

Allora, com’è questa materia?

Intanto è molto viva, la sua luce è molto viva, si sente proprio un battito vivo. È integra, ha la voglia di giocare, di scoprire e di essere scoperta, di mostrare i suoi tesori nascosti. Questa materia è sì, materiale, ma emana anche una specie di vortice primordiale, di quello che è più a monte della condizione materiale. Cioè, la materia non si è solamente riavviata e ricaricata, ma è come se si fosse ricongiunta con la propria condizione sorgente, con il proprio codice sorgente. È molto mobile, flessibile e stimola la trasformazione. Di conseguenza, gli utenti che vivono dentro questa materia e hanno a che fare con lei, vengono toccati anche loro e “presi” da questo spirito del primordiale, dell’eterno, sarà come essere sulla Terra, ma anche in tutto l’Universo, in una Vita senza confini.

La materia vorrebbe mostrare se stessa, manifestare se stessa, anche perché finora nessuno sapeva cosa fosse la materia primordiale, non le era possibile apparire dentro la materialità terrestre. Ed è uno spirito molto diverso, e anche un volume diverso, e un modo di fare diverso. La materia reincarnata indirizza anche i suoi utenti verso la condizione sorgente, verso ciò che precede le condizioni materiali vere e proprie. Verso quello che c’era nella Vita prima che iniziasse il regime dell’attuale presenza sul piano fisico terrestre. E così gli utenti sentono sbocciare questi nuovi saper vivere, saper percepire, saper orientarsi. Ricordate, però, che noi ci siamo messi d’accordo per mollare le dottrine (tutte quante!), per cui non le tireremo in ballo adesso, nemmeno il concetto delle reincarnazioni, anche se qualcosa di vero in esso c’è.   

E allora che cosa potrebbe risvegliarsi adesso negli utenti della nuova materia, quali saperi, quali saper fare?

Tutto ciò che ha a che fare con la condizione della consapevolezza di se stessi nella primordialità, in una sorta di PRIMA DI….

Prima di quello che è il tempo corrente, prima di quello che è contenuto nella propria memoria terrestre corrente. Se dovessero arrivarvi questo genere di sensazioni, intuizioni, illuminazioni, conferme, come gestirle, che cosa farne? Io suggerisco di non crearvi nessun vincolo rigido, nessuno schema, vivetele con leggerezza, con naturalezza, assecondate ciò che vi ispira e vi attira, magari, approfittatevene per sentirvi, anche solo per un attimo, in un regime esistenziale molto diverso, non esattamente “qui”. Questo PRIMA DI… che ora sta sbocciando dentro di voi, in qualche modo vi cambia, cambia le vostre attuali “storie e cronache” terrestri.

Quanto è importante, questo PRIMA DI…? Quanto vale, in punti, in percentuali, in quintali?

Il fatto che finora non fosse (quasi mai) direttamente accessibile, quanto condizionava la Vita sul piano fisico, quanto la rendeva incompleta e “sbagliata”? Non che adesso io voglia darvi una risposta precisa, magari, con anche dentro dei numeri. Piuttosto, proviamo a considerare questo PRIMA DI… come una specie di finestra che inizia ad apparire, che inizia ed aprirsi… E dentro questa finestra, c’è la luce, la luce che illumina. La nuova materia terrestre contribuisce tantissimo all’aprirsi di questa finestra (ovviamente, per ognuno è una finestra diversa). E più questa finestra si aprirà per voi, più sentirete la sua luce, la sua grandezza, la vostra completezza lì dentro, e più saranno tangibili per voi i cambiamenti della luce del mondo attuale, dell’attuale Vita terrestre… Cambieranno le proporzioni, le priorità, i sensi e significati… Il mondo, quello che vi è correntemente accessibile, si comporterà in modo molto strano, e lì dentro sentirete di essere sempre in movimento. Allacciarsi, ri-allacciarsi, uscire fuori, tornare indietro, andare su, scendere giù… Saranno delle sensazioni di carattere energetico, ma non solo, e la Parola, la buona Parola data da Dio, vi sarà molto d’aiuto. Usatela per raccontarvi, per presentarvi tutto ciò… 

Usate la Parola come appoggio.

La finestra è anche il Cosmo, e la Vita senza confini, e l’Eternità, e una grandissima redistribuzione di se stessi e delle energie… Sì, la nuova materia terrestre vi permetterà di sentire sempre più tangibilmente la Vita eterna, voi stessi nella Vita eterna. Di essere nel PRIMA DI… e contemporaneamente anche qui, nel mondo. La materia adesso sostanzialmente è l’Azione principale, l’Evento principale. La materia stessa, la materia che è. E anche tutto ciò che succede in lei, la vostra interazione con lei. Ed è una materia diversa per ciascuno, anche se nello stesso tempo è la materia dove tutto è uno, la materia del Disegno del Creatore. 

Dunque, adesso che cosa vorreste dire alla vostra materia?

Magari, chiederle qualcosa, potrebbero anche essere dei dubbi, se preferite, l’importante è creare delle linee dedicate ad alta frequenza, tra ognuno di voi e la vostra specifica materia. E per attivare la linea, bisogna mandare qualche segnale… Ecco, direi che in sostanza le vostre domande potrebbero essere riassunte in questo modo: “E allora, come vivere? Materia mia, luce dei miei occhi, dimmi, dunque, come vivere? Come relazionarmi con te, andare d’amore e d’accordo?” E… lei risponde, a proposito, c’è già qualcosa che scorre, su queste linee dedicate appena create… E lei vi vuole, vuole che siate presenti in lei, grazie al vostro tocco lei si espande ulteriormente e vi dona delle particelle di se stessa rinata… Dei flaconcini, dei campioncini con dentro la luce della materia rinata che potremmo anche definire come degli integratori energetici. Aprite le mani, volendo, potete aprire anche le tasche, insomma, organizzatevi per prendere questi flaconcini che contengono campioni e campioncini della luce della materia rinata. Poi li testerete, li userete, ordinerete nuovi prodotti e forniture, ma intanto l’inizio è stato dato.

… In questo momento sulla Terra non ci sono ancora degli utenti in grado di allinearsi completamente con questa nuova materia del “tutto è uno”, e non è sorprendente, perché il mondo umano dovrà ancora aggiornarsi, rinascere anche lui, come precedentemente aveva fatto la materia. E anche quegli utenti che sono già molto avanti, molto vicini a questa nuova materia, non possiedono ancora tutte le corrispondenze. E allora, come fare? Ecco, appunto, gli integratori energetici, le aggiunte energetiche, sono loro la soluzione. Come dei mini-ricentraggi, mini-spostatori, mini-correttori della percezione. In quanto aggiunte, non è che creino un qualche effetto istantaneo sconvolgente, eppure è grazie a loro che vi state inserendo nella nuova materia, venite proprio trascinati dentro. Cioè, siete già nella materia, non è che siete da qualche altra parte, ma adesso sarete sempre di più trascinati dentro la materia rinata, reincarnata…

… E ora che vi ho detto le cose principali, proviamo a sentire direttamente lei, la nuova materia…

Miei cari, carissimi utenti, team di avanguardia!

Vorrei coinvolgervi, vorrei che voi mi scopriste, che scopriste la Sorgente terrestre, che scopriste voi stessi presenti in me… 

Adesso vi guardo e vedo che siete… coperti di brina, vi manca tantissimo il calore, il calore della Vita.

Sì, gli utenti cercano questo calore rivolgendosi ai propri simili e qualcosa riescono ad ottenere, ma io, come materia che sa e che vede, posso dirvi che adesso avete ancora troppo poco calore. Siete proprio coperti di brina, gelati, anche se magari non ve ne rendete conto perché non avete un metro di paragone. Ora proverò ad aprire per voi una finestra e lì dentro sentirete un calore immenso, un calore che scioglierà ciò che è sbagliato, che non è a posto, che non va per il verso giusto. È proprio il calore, quello che guarisce. Sentite questo calore dentro di voi, un calore nuovo, un calore diverso. Questo calore di cui siete rimasti privati così a lungo, vi è assolutamente indispensabile… Oltre a guarire, è in grado di ri-centrare, di correggere, di riposizionare, perfino a livello di una singola cellulina. Provate ad usarlo per sciogliere qualcosa, per ammorbidire qualcosa. Magari, una certa situazione veramente assurda che si è immobilizzata in questa sua condizione assurda e non è in grado di muoversi. Provate a… raccontare questo calore, ad esprimerlo tramite la parole, le sensazioni, magari, a trasmetterlo verso qualcuno in particolare oppure anche verso nessuno. E più lo userete, e più crescerà. Usate pure i miei flaconcini, i miei campioncini e non abbiate paura di consumare le scorte preziose – sono perfettamente rinnovabili! I flaconcini, i campioncini che avete ricevuto sono l’inizio (d’altronde, da qualche parte bisogna pure iniziare, vero?), e perciò cominciate da loro. Forse sentirete lo slancio di scaldare - riscaldare voi stessi… Questo mio calore ha un mucchio di usi, e più lo userete, e più vi fonderete con me, con la materia primordiale, con la materia data da Dio. E saprete anche estrarne altro calore oppure addirittura generarlo voi stessi… 

… Cari utenti, come vedo il mondo umano, quello ancora non rinato, coperto di brina, a cui manca tantissimo il calore?

Non è né bello né brutto, e, più che essere un mondo, è un passaggio, un transito della Vita stessa e questo passaggio è quasi finito ormai. Per me, la materia, si è già concluso, mancano solo gli utenti, gli utenti rinati. 

…E a questo punto… buon anno nuovo! ;-) Pensate forse che mi sia confusa? Anni, mesi, settimane, giorni…

Il mio tempo non è affatto lineare, e così voglio concludere il mio intervento con questo augurio da Capodanno, anche perché l’anno del calendario umano, quello bisestile… lasciamo (lo) perdere… tanto lo vedete anche da voi che non sta andando esattamente benissimo… per cui facciamoci gli auguri dell’anno nuovo e che questo piccolo rito vi sposti ancora più avanti, vi avvicini ulteriormente a me, alla nuova materia, vi permetta di lasciare indietro le difficoltà e le assurdità dell’anno umano in cui vi risulta di essere presenti.

Grazie, cari utenti!